Blog di Lean Evolution

Lean Finance: Due Diligence

Due-diligence

Cos'è e come funziona la Due diligence

Con l’espressione Due diligence si identifica il processo investigativo messo in atto per analizzare e verificare il reale valore di un’azienda o di un’operazione. Scopriamo insieme cos'è, come funziona e perché è importante.

Cos’è la Due diligence?

Due diligence è un termine giuridico di derivazione anglosassone (nello specifico giurisdizione americana) che in italiano significa dovuta diligenza e sta ad indicare l’attenzione che deve essere posta al particolare caso che si sta trattando.

Immagina di voler acquisire un’azienda, valutare l’ingresso di un socio oppure

richiedere un finanziamento per ampliare la tua attività.

In ognuna di queste operazioni è previsto l’intervento di un team che dovrà prendere in esame la pratica e verificarla nei dettagli per poi esprimere un parere che potrà essere favorevole o contrario.

Nei processi di acquisizione aziendale, ad esempio, la Due diligence tende ad analizzare tutte le informazioni delle aziende protagoniste, come ad esempio la struttura societaria, aspetti tecnici, i dati economici e finanziari, le procedure e non ultimi i fattori di rischio.

Quali sono gli obiettivi della Due diligence?

Come si può ben intuire da quanto già scritto, la Due diligence ha come obiettivo principale quello di verificare l’opportunità e la convenienza di una determinata transazione, sia essa societaria, immobiliare o fiscale.

Data la sua particolare natura è da considerarsi come una garanzia assoluta per tutte le parti coinvolte nell'operazione, le quali si troveranno tutelate da sgradevoli sorprese o danni di immagine che potrebbero emergere dopo la firma del contratto.

Per raggiungere lo scopo la Due diligence dovrà affrontare ed analizzare uno spettro particolarmente ampio di informazioni. Solo in questo modo si potrà valutare l’esistenza o meno dei presupposti necessari alla conclusione dell’affare.

La durata del processo di investigazione non può essere preventivata perché è soggetta a numerose variabili legate alla quantità di dati da studiare e alle difficoltà incontrate durante lo svolgimento delle indagini.

L’analisi dei rischi connessi al business ed al livello di maturazione dello stesso e l’analisi dei rischi latenti sono una fase delicata ed altrettanto fondamentale.

Due diligence: facciamo un esempio

Per far comprendere meglio l’importanza ed il funzionamento della Due diligence facciamo l’esempio di un soggetto interessato ad acquisire un’azienda.

Il potenziale acquirente deve conoscere tutto dell’azienda che intende rilevare per evitare problemi futuri che potrebbero avere ripercussioni, anche gravi, sul suo patrimonio.

Una delle prime operazioni che andremo ad effettuare sarà la Due diligence fiscale attraverso la quale analizzeremo gli adempimenti fiscali per evitare possibili rischi di natura tributaria.

Successivamente, ad esempio, potremmo controllare la situazione immobiliare dell’azienda acquisita in modo da verificare la presenza e le condizioni dell’eventuale patrimonio ed escludere od individuare l’esistenza di rischi da dover affrontare.

Data la particolare natura delle informazioni da raccogliere durante la fase investigativa è preferibile affidarsi ad un partner che abbia accesso privilegiato ad una grande moltitudine di dati, sia di natura professionale che personale.

Questo tipo di attività è propedeutica a trovare gli strumenti finanziari possibili, rientra appieno in un concetto di Lean Finance

Un partner commerciale come la sezione Finance della nostra azienda.

Pubblicato il: 26 February 2020

Ti è piaciuto?

Condividilo!

 

  

Ultimi post

Il Blog di Lean Evolution è il luogo ideale per scambio di idee, di approfondimenti e suggerimenti per le aziende che cercano soluzioni innovative di Lean ManagementProject Management, Strategia ed Organizzazione Aziendale, di Risk Management e di numerosi altri argomenti e spunti che troverete all’interno dei post