Blog di Lean Evolution

Cos’è il Lean Thinking?

Lean Thinking pARTE UNO

Per Lean Thinking (o pensare snello) si intende una strategia operativa che tende all’eliminazione degli sprechi ed all’aumento dell’efficienza attraverso una serie di azioni che coinvolgono l’intera azienda. Ma andiamo per gradi e scopriamo insieme di cosa si tratta.

Adottare il modello Lean Thinking in azienda vuol dire rivoluzionare totalmente il proprio modo di pensare, sia per quanto concerne i processi applicativi, sia per quanto riguarda il contributo delle persone che sono chiamate ad intervenire negli stessi processi.

Perché è fondamentale questo passaggio? Semplice, perché la base della filosofia del pensiero snello è la centralità del cliente inteso come ricerca delle sue esigenze e continuo miglioramento affinché si arrivi a soddisfarle.

Il principio secondo il quale il cliente è al centro dell’universo aziendale deve coincidere con un radicale cambio di mentalità che dovrà coinvolgere l’intera cultura aziendale, dove per cultura intendiamo l’insieme delle regole, dei valori e dei processi operativi che la caratterizzano.

Lean Thinking: i concetti di base

Anche nel Lean Thinking, così come nel Lean Management, troviamo una serie di concetti fondamentali da seguire alla lettera per riuscire ad adottare questa filosofia lavorativa all’interno di un’azienda.

Come potete vedere la parola LEAN (snello, magro) accomuna tutte le attività che hanno come obiettivo la riduzione degli sprechi ed il miglioramento dell’efficienza operativa, e non è un caso.

Il termine LEAN, salito alla ribalta grazie al libro di Womack e Jones riguardo all’eccezionale Toyota Production System, sta ad indicare come il sistema produttivo giapponese sia riuscito a raggiungere il massimo delle performance eliminando anziché aggiungere.

La perfezione, infatti, è arrivata impiegando meno tempo, meno sforzi, meno investimenti, meno scorte di magazzino e meno capitali. Insomma, per avere di più è stato necessario ridurre a zero gli sprechi, di qualsiasi natura.

Come ci sono riusciti? Scopriamo insieme i concetti base del Lean Thinking

Poco fa abbiamo accennato all’importanza della centralità del cliente che diventa punto di partenza ed arrivo di tutte le attività necessarie a generare valore.

Il dialogo con il cliente è fondamentale per identificare i suoi bisogni, che, una volta compresi, permetteranno all’azienda di intraprendere tutte le attività ed i processi necessari al loro soddisfacimento.

Per ottenere risultati positivi è necessario anche il contributo delle persone che dovranno essere allineate ad un unico obiettivo comune; solo in questo modo sarà possibile sostenere la competitività aziendale.

Avete mai sentito parlare di MUDA? È il termine giapponese che identifica gli sprechi e rappresenta tutte quelle attività che impegnano risorse ed energie che non danno valore al cliente. Lean Thinking è una mentalità, tesa all’abbattimento di tutto ciò che è spreco.

Combattere i MUDA, tra l’altro, impone la continua ricerca del miglioramento continuo (o KAIZEN) attraverso l’impiego di tutto il personale presente in azienda.

Nessun processo è perfetto ma tutti possono essere migliorati....

Se sei interessato all'argomento, continua a seguirci qui sul blog e sui nostri canali social... A breve pubblicheremo la seconda parte di questo articolo, in cui andremo ad approfondire le tecniche Lean Thinking.

Pubblicato il: 16 December 2019

Ti è piaciuto?

Condividilo!

 

  

Ultimi post

Il Blog di Lean Evolution è il luogo ideale per scambio di idee, di approfondimenti e suggerimenti per le aziende che cercano soluzioni innovative di Lean ManagementProject Management, Strategia ed Organizzazione Aziendale, di Risk Management e di numerosi altri argomenti e spunti che troverete all’interno dei post